Dall’Inps le consuete regole per il versamento della contribuzione eccedente il minimale di artigiani e commercianti e dei liberi professionisti iscritti alla gestione separata.
I chiarimenti in un documento dell’Inps dopo la novella contenuta nel decreto legge milleproroghe. Le Pa committenti hanno tempo sino al 31 dicembre per regolarizzare le omissioni contributive cadute in prescrizione dei propri collaboratori.
Un breve vademecum per comprendere quando conviene utilizzare la facoltà prevista dal Dm n. 286/1996 a favore dei lavoratori che possono vantare almeno un contributo mensile accreditato nella gestione dei cd. parasubordinati dell'Inps.
La Corte Costituzionale dà rilievo al «legittimo affidamento» maturato nel contesto anteriore alla norma di interpretazione autentica contenuta nel dl n. 98/2011. Stop alle sanzioni dall’Inps per gli avvocati con redditi «sotto soglia» iscritti all’albo ma non alla relativa cassa previdenziale per i periodi anteriori al 2011.
I chiarimenti in un documento dell'Inps. Dal 1° maggio si riaprono i termini per le partite iva iscritte alla gestione separata INPS che abbiano osservato una riduzione dei redditi superiore al 50%. Escluso chi ne ha beneficato lo scorso anno.
I pensionati che utilizzano questa scorciatoia per anticipare il ritiro e continuano a lavorare dopo il pensionamento dovranno raggiungere un'età anagrafica di 71 anni ed almeno 5 anni di contributi effettivi per la liquidazione di un assegno integrativo. Le risposte ai principali quesiti dei lettori.
Pagina 1 di 11
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati