L’ipotesi di accordo raggiunta tra Aran e parti sociali lo scorso 31 maggio. Per i nuovi assunti scatterà l’iscrizione d’ufficio al Fondo Espero decorsi nove mesi dall’assunzione.
L'Inps ha quasi terminato l'attività di certificazione del diritto alla pensione del personale del comparto scuola. Quasi 29 mila insegnanti in pensione alla fine dell'anno scolastico 2021/2022.
La scorsa settimana l'incontro tra Miur, INPS e parte sindacale per la riapertura dei termini per la presentazione delle istanze di cessazione dal servizio per il personale coinvolto nei nuovi canali di uscita della legge di bilancio. Le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto maggiore flessibilità delle procedure.
Entro il 28 febbraio 2022 docenti e personale Ata che intende usufruire della Quota 102 o di opzione donna dovranno presentare istanza di cessazione dal servizio con decorrenza dal 1° settembre 2022.
Diffuse dal Miur le consuete istruzioni per la presentazione delle domande di cessazione dal servizio con decorrenza 1° settembre 2022. Quest'anno i termini sono stati anticipati di quasi due mesi rispetto al passato per dare più tempo all'amministrazione e all'Inps per effettuare gli adempimenti necessari a collocare in pensione gli interessati.
Coinvolto il personale docente, educativo, amministrativo ed ausiliario della scuola che matura i requisiti pensionistici entro il 31 dicembre 2021. Domande di cessazione entro il 7 dicembre per andare in pensione il prossimo 1° settembre 2021.
Pagina 1 di 4
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati