Mauro Marino

Mauro Marino

Dopo una prima esperienza un ambito pubblicitario presso il quotidiano "Il Piccolo" di Trieste ha ricoperto per 40 anni il ruolo di Funzionario Tributario presso l'Agenzia delle Entrate di Trieste.

Andato in pensione ha approfondito le tematiche economico previdenziali collaborando con numerose testate on line e collaborazioni presso TV regionali.

Governo e Parti Sociali ancora distanti da una riforma condivisa della previdenza. Ma i tempi stringono se si vuole raggiungere un accordo entro la fine di marzo ed inserire il progetto nel Documento di Economia e Finanza.
Grande attesa per il prossimo incontro politico in cui si definirà l’intendimento del governo per una nuova riforma previdenziale. I sindacati premono per maggiore flessibilità in uscita senza alterare il criterio di calcolo dell'assegno.
Dopo l’inconcludente 2021 per le pensioni si ritorna al punto di partenza con il consueto round di incontri tra governo e parti sociali alla ricerca di una difficile intesa che metta tutti d'accordo. Le posizioni delle parti restano, infatti, distanti.
Dopo il nulla di fatto nella legge di bilancio cosa ci aspetta in ambito previdenziale?
Il prossimo anno i nodi verranno al pettine. Il rischio è che si opti per un assegno calcolato interamente con il sistema contributivo.
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati