Economia

Economia

I dati fotografati dall'Osservatorio INPS relativi al mese di febbraio: 1,1 milioni i nuclei beneficiari, per oltre 2,4 milioni di persone Metà delle domande arrivano dal mezzogiorno, in testa Campania e Sicilia.
Lo scoppio della guerra in Ucraina, i profughi ed il balzo dell'inflazione e le relative conseguenze economiche hanno messo in secondo piano nell'agenda del Governo la riforma della previdenza.
Lo certifica uno studio pubblicato dall'Inail in occasione della Giornata nazionale di educazione e prevenzione contro la violenza nei confronti degli operatori sanitari e socio-sanitari. Il fenomeno, tuttavia, è ancora sottostimato perché gran parte delle vittime sceglie di non denunciare.
Governo e Parti Sociali ancora distanti da una riforma condivisa della previdenza. Ma i tempi stringono se si vuole raggiungere un accordo entro la fine di marzo ed inserire il progetto nel Documento di Economia e Finanza.
La fotografia scattata dall'osservatorio INPS sulle caratteristiche dei nuclei familiari che hanno presentato una Dichiarazione Unica Sostitutiva (DSU) per il rilascio della certificazione ISEE negli anni 2016-2021.
Grande attesa per il prossimo incontro politico in cui si definirà l’intendimento del governo per una nuova riforma previdenziale. I sindacati premono per maggiore flessibilità in uscita senza alterare il criterio di calcolo dell'assegno.
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati