Anche ai fini del pensionamento con la quota 100 i lavoratori del settore privato devono soddisfare almeno 35 anni di contribuzione senza considerare i periodi di disoccupazione e malattia.
Uno stratagemma potrebbe consentire di riscattare la laurea con oneri agevolati e fruire della nuova facoltà di pensionamento con la quota 100.
I chiarimenti in un documento dell'Inps. Il godimento dell'Ape sociale e/o dell'Ape volontario non è di ostacolo al pensionamento con la quota 100 a partire dal 29 gennaio 2019.
Pochi vantaggi concreti per il personale in divisa dal DL 4/2019. Oltre alla mancata estensione della quota 100 il decreto legge non ferma neanche l'adeguamento all'aspettativa vita dei requisiti pensionistici e nega pure l'anticipo del TFS.
Pubblicato ieri in Gazzetta il testo coordinato della legge di conversione del decreto sulla quota 100 e del reddito di cittadinanza. Confermate tutte le misure sulle pensioni. In particolare quota 100 sino al 2021 e blocco degli adeguamenti alla speranza di vita.
Il provvedimento è stato approvato in ultima lettura ieri dall'Aula del Senato. Ok al riscatto della laurea con oneri agevolati anche per gli ultra 45enni.
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati