I chiarimenti in un documento dell’Inps. Debuttano due sgravi del 100% della contribuzione IVS a carico delle lavoratrici con rapporto di lavoro a tempo indeterminato: sino al 31 dicembre 2024 con almeno due figli di cui il più piccolo di età fino al compimento del 10° anno; sino al 31 dicembre 2026 con almeno tre figli di cui il più piccolo sino al compimento del 18° anno.
Dall’Inps il via libera alla riduzione contributiva dell’11,5% per l’annualità 2023 dopo la pubblicazione del decreto del ministero del lavoro e delle politiche sociali del 13 dicembre 2023. Domande entro il 15 maggio 2024.
I chiarimenti in un documento dell’Inps dopo la proroga della riduzione del cuneo fiscale contenuta nella legge di bilancio 2024. A differenza dello scoro anno lo sgravio non si estende alla tredicesima e mensilità aggiuntive.
L'incentivo si rivolge alle imprese che esercitano attività edile, anche in economia, come sconto dei contributi dovuti per gli operai occupati a 40 ore.
I chiarimenti in un documento dell'Inps. Operativo il recupero del beneficio a valere sulle risorse stanziate per il 2021 per le imprese i cui periodi di solidarietà si siano conclusi entro il 31 marzo 2023. Conguaglio entro il 16 aprile 2024.
I chiarimenti in un documento dell’Inps. A partire da quest’anno i datori di lavoro potranno beneficiare dello sgravio contributivo del 100% (50% nelle assunzioni a termine), per 12 mesi, in caso di assunzione di un soggetto fruitore di Sfl (supporto per la formazione e lavoro) o Adi (assegno d'inclusione).
Pagina 1 di 25
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati