I chiarimenti in un documento dell’Inps dopo la proroga contenuta nella Finanziaria 2023. Esonero contributivo del 3% o del 2% a seconda se la busta paga nel 2023 non splafona rispettivamente i 1.923€ o i 2.692€ al mese.
I chiarimenti in un documento dell’Inps. Da ieri e fino al prossimo 15 febbraio possono presentare richiesta all'Inps i datori di lavoro con certificazione rilasciata entro il 31 dicembre 2022.
La Commissione Europea ha dato il disco verde alla proroga dell’incentivo anche per il 2023. Contributi sgravati del 30% per gli imprenditori che occupano dipendenti nelle regioni del mezzogiorno.
Adottato il decreto del Ministero del Lavoro che riconosce uno sgravio contributivo dell'1%, per un massimo di 50 mila euro annui, ai datori di lavoro in possesso di certificazione della parità di genere.
In Gazzetta Ufficiale il Decreto del Ministero del Lavoro che riconosce uno sgravio contributivo entro i 350€ mensili per il triennio 2018-2020 alle cooperative che hanno assunto a tempo indeterminato nel 2018.
I chiarimenti in un documento dell'Inps. Operativo il recupero del beneficio a valere sulle risorse stanziate per il 2020 per le imprese i cui periodi di solidarietà si siano conclusi entro il 31 marzo 2022. Conguaglio entro il 16 febbraio 2023.
Pagina 1 di 23
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati