Debutta il nuovo servizio INPS finalizzato ad accelerare la richiesta di cessione del TFS/TFR sia ordinaria che agevolata ai sensi del dl n. 4/2019.
E' il lasso di tempo che intercorre nel pagamento della cd. buonuscita per i pubblici dipendenti. Dal 2014 lo slittamento può superare anche i quattro anni dalla cessazione dell'attività lavorativa.
I chiarimenti in un documento INPS. Se c'è una gara pubblica per la cessione del servizio l'azienda cedente dovrà versare il TFR maturato al Fondo di Tesoreria.
I chiarimenti in un documento dell'INPS. Assegnate le risorse per il pagamento della buonuscita in relazione ai periodi di servizio prestati presso la C.R.I.
La Corte Costituzionale ha respinto la questione di legittimità del dlgs n. 252/2005 nella parte in cui non avrebbe recato tutele idonee contro l'inadempimento dell'obbligo di versamento dei contributi TFR al Fondo.
Lo ha stabilito la Cassazione rigettando la tesi dell'INPS. Per i dipendenti pubblici il diritto all’erogazione del TFR spetta anche in caso di riassunzione in servizio presso la stessa PA a seguito delle dimissioni da un rapporto di lavoro a termine.
Pagina 1 di 6
© 2021 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.