In vigore dopo oltre un anno dall'approvazione del DL 4/2019 il provvedimento che regola l'accesso al prestito sul TFS/TFR dei dipendenti pubblici sino ad un massimo di 45mila euro.
I chiarimenti in un documento dell'Inps. La natura previdenziale della gestione comprime il diritto alla portabilità delle somme accantonate nel Fondo. 
Il Consiglio di Stato ha sospeso la formulazione del relativo parere sul decreto attuativo del prestito sul TFS/TFR per i dipendenti del settore pubblico.
Il decreto sulla quota 100 prevede uno slittamento dei termini di pagamento di TFS e TFR che può raggiungere anche i cinque anni dalla data di cessazione dal servizio. 
I chiarimenti in un documento Inps interessano i datori di lavoro non assoggettabili a procedura concorsuale. Se la società è stata cancellata dal registro delle imprese prima della notifica del decreto ingiuntivo occorre la preventiva escussione del patrimonio dei soci.
I chiarimenti in un documento Inps. Le aziende che hanno versato il TFR al fondo di tesoreria senza esserne tenute perchè dimensionate al di sotto dei 50 addetti potranno recuperare gli importi.
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.