Redazione

Redazione

Approvata dal Consiglio dei Ministri la legge di bilancio. Tra il 1° gennaio 2023 ed il 31 dicembre 2023 si potrà uscire (anche) con 62 anni di età e 41 anni di contributi ma la misura dell'assegno non potrà eccedere le cinque volte il trattamento minimo Inps.  Opzione Donna avrà requisiti  differenziati a seconda del numero dei figli.
I chiarimenti in un documento pubblicato da Cassa Forense e Cassa Dottori Commercialisti in merito al regime previdenziale previsto per i professionisti assunti a tempo determinato dalle PA per l'attuazione del Pnrr.
L’Inps ricorda l’avvicinarsi della deadline per l’inoltro delle istanze. Graduatorie pronte entro il 7 dicembre 2022. Entro i successivi 180 giorni il beneficiario potrà spendere il bonus presso i professionisti che aderiranno all’iniziativa.
I chiarimenti in un documento dell’Inps. Niente pagamento del contributo addizionale per i datori di lavoro che contribuiscono al FIS o ai fondi di solidarietà bilaterali.
I chiarimenti in un documento Inps circa le platee beneficiarie. Inclusa anche l’aspettativa sindacale e i lavoratori del comparto sanità sospesi dal servizio per inadempienza dell’obbligo vaccinale.
Pagina 1 di 111
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati