× Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

Domanda per quota 100 online o tramite patronato ?

31/10/2020 17:03#70911 da ricoc_61

Inoltre se ci si fa la domanda da sè si può evitare il pagamento delle deleghe sindacali che furbamente quasi tutti i patronati inseriscono (a loro favore); infine ogni successiva verifica dello status della domanda la si può fare tranquillamente da casa. Indi per cui...



OTTIMA osservazione adrobe.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

31/10/2020 16:57 - 31/10/2020 17:00#70910 da ricoc_61

Riassumo quanto ho saputo da un’amica che ha una posizione previdenziale uguale alla mia (contributi come dipendente privata + naspi) e sta per presentare la domanda per quota 100.
.

Ma serve davvero fornire la lettera per un licenziamento del 2016 tenendo conto che l’INPS ha già tutte le informazioni ? E perché richiedere l’accredito dei contributi figurativi se sono già nell’ecocert ?
E la neutralizzazione dei periodi Naspi dovrebbe essere automatica, senza necessità di chiederla, o no ?

Forse sono io ad essere prevenuta verso quei patronati che fanno troppe richieste oppure il valore aggiunto dei patronati è anche prevenire errori dell’INPS aggiungendo nella domanda di pensione ulteriori note, documenti, ecc. che, a chi usa la procedura online, non verrebbe in mente di inserire ?


La lettera di licenziamento è un documento surplus, l'inps è già in possesso, perchè se uno arriva da un licenziamento collettivo o individuale x accedere alla naspi bisogna allegare la lettera di licenziamento altrimenti l'istanza non va avanti.

Anche se si arriva da un fallimento, in quel caso fa testo la dichiarazione di cessata attività dell'azienda da parte del curatore fallimentare, ma anche in questa ipotesi l'inps lo sa già che la stessa è cessata x fallimento.

Nella mia domanda di pensione precoci non è stata inserita nessuna lettera di licenziamento, ne tanto meno in quella di x verifica dei requisiti.

ripeto, x la naspi bisogna inserire la lettera di licenziamento.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

31/10/2020 16:04 - 01/11/2020 06:38#70908 da adrobe
Basta studiarsi un pò il manuale dell'Inps (siamo arrivati alla versione 4.4) per capire quali siano i documenti necessari e quali invece solo facoltativi (i primi indicati con triangolo arancione, i secondi con tondini gialli). Inutile sovraccaricare il sistema con ulteriori documenti, spesso inutili o ripetitivi, che non sono stati esplicitamente chiesti in fase di compilazione domanda. Se per caso servissero davvero, sarà poi l'Inps stessa a chiederli (ma l'evento è assai raro). Inoltre se si fa la domanda da sè si evita il pagamento delle deleghe sindacali, che furbamente quasi tutti i patronati inseriscono (a loro favore) all'insaputa del pensionando; infine ogni successiva verifica dello status della domanda la si può fare tranquillamente da casa.
Indi per cui...
Ringraziano per il messaggio: ricoc_61

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

31/10/2020 15:38#70907 da Aspes
Tutto quanto elencato è già documentato nell'Ecocert e sono procedure definite d'ufficio,alcuni patronati chiedono un mucchio di carte inutili per fare capire che state di fronte a una pratica complessa;altri non sanno cosa occorre esattamente perchè in quel momento hai trovato un addetto che non fa proprio quello, e sta lì solo per raccogliere informazioni che passerà ad altri per espletare la pratica vera e propria.Chi ha le idee chiare, la domanda se la fa da solo in 15 minuti.

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

31/10/2020 13:33#70897 da Minerva
Riassumo quanto ho saputo da un’amica che ha una posizione previdenziale uguale alla mia (contributi come dipendente privata + naspi) e sta per presentare la domanda per quota 100.

Un patronato le ha chiesto di portare la lettera di licenziamento (di 4 anni fa) per allegarla nella sezione dei documenti, alla voce “Cessazione attività lavorativa”.
Il patronato le ha inoltre detto che nella domanda di pensione chiederà (nelle note aggiuntive) di neutralizzare i periodi Naspi per evitare che venga penalizzato l’importo della pensione e infine farà anche richiesta di accredito dei relativi contributi figurativi (già presenti nell’ecocert).
Tutto ciò perché “a volte l’INPS fa numerosi errori”.

Ma serve davvero fornire la lettera per un licenziamento del 2016 tenendo conto che l’INPS ha già tutte le informazioni ? E perché richiedere l’accredito dei contributi figurativi se sono già nell’ecocert ?
E la neutralizzazione dei periodi Naspi dovrebbe essere automatica, senza necessità di chiederla, o no ?

Forse sono io ad essere prevenuta verso quei patronati che fanno troppe richieste oppure il valore aggiunto dei patronati è anche prevenire errori dell’INPS aggiungendo nella domanda di pensione ulteriori note, documenti, ecc. che, a chi usa la procedura online, non verrebbe in mente di inserire ?

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

26/10/2020 11:44 - 26/10/2020 15:29#70771 da freedom58
Le ultime versioni di Acrobat permettono di firmare il documento in tre diversi modi ....utilizzndo una firma precedente salvata in una immagine , digitarla scegliendo un tipo di carattere proposto oppure , disegnarla col mouse come fosse una penna così come ho fatto io e poi provato ad allegare alla domanda. Sotto un esempio
Allegati:

Accedi o Crea un account per partecipare alla conversazione.

Moderatori: giorgionecochiseNicola54
© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.