Menu

Inarcassa, Ok dei Ministeri ad ulteriori misure di sostegno contro il COVID

L'ente categoriale ha ricevuto il via libera all’impiego dei 100 milioni di euro per misure aggiuntive a favore della liquidità di ingegneri ed architetti.

Entrano in vigore le iniziative di sostegno agli architetti e ingegneri iscritti, danneggiati dall'emergenza Coronavirus. Con nota protocollo n.12040 ricevuta il 29 ottobre, i ministeri vigilanti hanno approvato le deliberazioni assunte dal Comitato Nazionale dei Delegati di Inarcassa nella seduta dell’11-12 maggio 2020, varando l’impiego dello stanziamento di 100 milioni di euro con una serie di sostegni a favore degli iscritti. Lo fa sapere una nota stampa dell'Ente categoriale.

“Questo provvedimento ci consente finalmente – dichiara il presidente Giuseppe Santoro – di tornare a guardare al futuro con maggior fiducia. Con il nulla osta dei ministeri – prosegue - possiamo mettere in atto le misure che, ad oggi, per noi architetti e ingegneri, significano restituire forza alle attività e liquidità per tornare ad investire nelle nostre professioni. Con il CND abbiamo puntato, sin da maggio scorso, ad offrire certezze e fiducia alle nostre categorie e sostenerle nel fronteggiare l’emergenza”.

Gli iscritti, anche non in regola con il pagamento dei contributi, potranno contare su finanziamenti a tasso zero (gli interessi saranno, infatti, a carico interamente dell'ente di previdenza) fino a 50 mila euro da restituire entro 5 anni. La misura servirà ad aiutare i professionisti a corto di liquidità a causa della perdurante pandemia. Alla misura si abbina la corresponsione di un indennizzo Covid-19 per le mensilità di marzo, aprile e maggio a favore dei titolari di pensione di invalidità ed indiretta ai superstiti, esclusi dai precedenti provvedimenti; obiettivo includere nell'indennizzo una quota sempre più elevata di iscritti (globalmente, per il periodo marzo-aprile-maggio son stati 103.419 gli architetti ed ingegneri su una platea complessiva di oltre 170.000, che hanno incassato l'indennizzo). Viene, inoltre, previsto un sussidio per positività al Covid-19 agli iscritti senza ricovero e per sospetto contagio, grazie ad una copertura di 19 milioni.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre cinquantamila

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici