I chiarimenti in un documento dell’Inps. Le aziende sottoposte a procedura di fallimento o in amministrazione straordinaria possono chiedere anche negli anni 2023 e 2024, se beneficiano di cigs, l'esonero dall'accantonamento delle quote di trattamento fine rapporto (tfr) e dal pagamento del contributo sui licenziamenti (c.d. ticket).
Chiarimento Inps dopo l’adeguamento del Fondo Bilaterale delle Provincia Autonoma di Bolzano alla legge n. 234/2021 in materia di ammortizzatori sociali. Assegno di integrazione salariale a carico del Fondo anche per le aziende che impiegano meno di cinque dipendenti.
I chiarimenti in un documento dell’Inps circa la proroga del trattamento di cassa integrazione straordinaria prevista dal dl n. 48/2023 a favore delle aziende che non abbiano potuto completare, per causa non a loro imputabile, gli interventi di ristrutturazione nel 2022.
In Gazzetta Ufficiale la legge n. 127/2023 di conversione del dl n. 98/2023, che, per il corrente anno, rafforza le misure di cassa integrazione per fronteggiare caldo e freddo.

Chiarimento Inps in merito all'intervento contenuto nel decreto legge n. 75/2023. Intervento fruibile sino al 31 dicembre 2023 in deroga ai limiti massima di durata delle integrazioni salariali.

I chiarimenti in un documento dell’Inps dopo il disco verde del Consiglio dei Ministri al decreto legge n. 98/2023. Neutralizzati i trattamenti concessi dal 1/7 anche ai datori di lavoro del settore edile lapideo.
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati