Il Ministero del Lavoro dopo quasi 20 anni dall’ultimo aggiornamento, fissa le nuove tariffe dei premi di assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali, in vigore dal primo gennaio 2019.
I chiarimenti in un documento dell'Inail con il quale l'Istituto assicuratore recepisce le novità normative introdotte con la recente legge di bilancio per il 2019.
I chiarimenti in un documento dell'istituto assicuratore dopo la novella della legge di bilancio con la quale è stata ridisegnata la mappa dell’autoliquidazione Inail per il 2019. La revisione al ribasso dei premi prevista dalla norma, che comporterà un taglio generalizzato degli importi dovuti di circa il 30% determinerà anche il superamento della riduzione dell'11,5% per le imprese edili.
Dal 1° gennaio la rendita Inail potrà essere concessa anche per infortuni che abbiano determinato una invalidità permanente dal 16% in su. L'obbligo assicurativo viene, inoltre, esteso sino al raggiungimento del 67 anno.
Le novità sono contenute nella legge di bilancio per il 2019. Il giudice potrà ridurre l'importo risarcibile valutando il comportamento del datore di lavoro e l'adozione di misure per il miglioramento della sicurezza sul lavoro. 
I chiarimenti in un documento dell'Istituto assicuratore dopo la novella contenuta nella legge di bilancio per il 2019. Per consentire l'applicazione delle nuove tariffe da gennaio 2019, sono stati prorogati i termini dell'autoliquidazione 2018/2019 al 16 maggio 2019.
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati