L'Inps diffonde alcuni chiarimenti in merito alle condizioni per accedere all'Ape sociale ed al beneficio per i lavoratori precoci. Chi ha ottenuto la certificazione di salvaguardia pensionistica potrà optare per l'ape sociale.
Per la fruizione dei benefici non è necessaria la convivenza nello stesso appartamento. Gli interessati potranno anche produrre un'autocertificazione. 
I cittadini che assistono familiari con gravi disabilità dovranno fare attenzione alle condizioni e alla documentazione da produrre per accedere alla pensione anticipata con 41 anni di contributi o all'Ape sociale dai 63 anni.
Il provvedimento reca l'estensione dell'Ape sociale e del pensionamento con 41 anni di contributi. E la dispensa dal prossimo adeguamento alla speranza di vita. 
Anche nel 2018 gli eventuali rapporti di lavoro di durata non superiore a sei mesi successivi all'esaurimento della Naspi o della mobilità non fanno venir meno il diritto all'Ape sociale o al pensionamento con 41 anni di contributi.
Chi matura nel 2018 i requisiti per conseguire l'Ape sociale e il beneficio precoci dovrà produrre istanza entro marzo 2018. 
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati