Atteso oggi il Cdm per approvare la legge di bilancio 2022. Si prospetta una soluzione "ponte" per rinviare la decisione al prossimo governo. Beneficio per pochi.
Ieri l'incontro tra Governo e parti sociali sul dossier previdenza in vista della legge di bilancio. Resta il braccio di ferro su Quota 100.
Dem contrari al rinnovo. Letta: "meglio concentrare le risorse per usuranti e opzione donna". La Lega punta ad ammorbidire lo scalone per la classe 1960.
Rinviata ancora la decisione in merito alla sostituzione della quota 100 dal 1° gennaio 2022. Diverse ipotesi in ballo tra cui anche una quota 102 con 64 anni e 38 di contributi che dal 2023 salirebbe a 104.
Ultime settimane per eliminare lo «scalone» di cinque anni dovuto alla scadenza della quota 100. Anche questa volta saremo di fronte ad un intervento in extremis senza che i lavoratori abbiano il tempo di capire ed interpretare la Riforma.
Tra le misure più probabili la proroga di opzione donna e dell'ape sociale con l'ampliamento delle platee dei lavoratori cd. gravosi. Verso lo stop a fine anno della pace contributiva. 
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati