I temi previdenziali da inserire nella prossima legge di bilancio sono stati discussi ieri tra Governo e parti sociali. In arrivo una ulteriore proroga dell'opzione donna e dell'ape sociale. Sostegno agli strumenti per gestire gli esodi aziendali.
Il sottosegretario al welfare anticipa obiettivi e strumenti per riformare il sistema pensionistico pubblico obbligatorio in vista della scadenza di quota 100 il 31 dicembre 2021.
Prosegue il confronto con la parte sindacale per individuare lo schema dei pensionamenti dal 1° gennaio 2022.
Per il Presidente del Consiglio non è all'ordine del giorno il rinnovo della misura. Si studia una diversificazione dei canali di uscita in base alla professione dei lavoratori.
Con l'avvicinarsi della fine dell'anno ritorna il consueto rebus di combinazioni e criteri di calcolo. Probabile l'estensione dell'Ape sociale e dell'opzione donna.
Prorogato di un anno il termine per l'applicazione dei termini di prescrizione per le omissioni contributive nei confronti dei dipendenti pubblici.
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati