I chiarimenti in una circolare dell'Inps. Le istruzioni riguardano la nuova facoltà di riscatto dei periodi non lavorati e il riscatto agevolato della laurea sino a 45 anni.
Le indicazioni in un documento dell'Inps. La nuova facoltà non può essere utilizzata per coprire eventuali inadempimenti contributivi del datore di lavoro. Per questi occorrerà sempre procedere alla costituzione della rendita vitalizia.
Il decreto legge sulle pensioni introduce la possibilità di riscattare con oneri agevolati il corso di studi universitari per i lavoratori che hanno meno di 45 anni. Il riscatto riguarda però solo periodi temporali da valorizzare con il sistema contributivo.
L'operazione può servire non solo a raggiungere l'anzianità contributiva necessaria alla pensione anticipata ma anche ad estendere il calcolo retributivo sino al 2011 per chi raggiunge i 18 anni al 1995.
Il Promotore Finanziario può chiedere entro sei mesi dall'iscrizione nella gestione speciale dei lavoratori commercianti la quantificazione dell'onere per riscattare ai fini pensionistici il periodo di praticantato. 
L'Inps si adegua alla sentenza della Corte Costituzionale che ha abrogato il divieto di riscatto del periodo di vice pretore reggente per i dipendenti degli enti locali.
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati