Decontribuzione Sud, Agevolabile anche la quattordicesima corrisposta nel 2021

Nicola Colapinto Martedì, 29 Giugno 2021
I chiarimenti in un documento dell'Inps. L'incentivo può essere fruito se la somma è corrisposta nel 2021 ancorchè riguardi ratei maturati nel 2020.
La decontribuzione Sud può trovare applicazione anche sulla contribuzione relativa alla quattordicesima mensilità riferita al 2020 purchè corrisposta nell'anno in corso. Lo rende noto l'INPS nel messaggio n. 2434/2021 in cui spiega che la decontribuzione può trovare applicazione indipendentemente dalla competenza temporale della maturazione dei ratei.

 

I chiarimenti riguardano il nuovo sgravio contributivo introdotto dall'articolo 27 del dl n. 104/2020 (c.d. decreto "Agosto") in favore dei datori di lavoro privati che impiegano lavoratori dipendenti nelle zone maggiormente svantaggiate del nostro paese. L'agevolazione consiste in un esonero dal versamento dei contributi pari al 30% dei complessivi contributi previdenziali dovuti dai medesimi, con esclusione dei premi e dei contributi spettanti all'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL).

L'incentivazione interessa tutti i rapporti di lavoro di tipo subordinato diversi dal lavoro agricolo e domestico, purché sia rispettato il requisito geografico della prestazione lavorativa che deve necessariamente svolgersi in una delle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia. La misura è stata rinnovata con la legge di bilancio 2021 (art. 1, co. 161 della legge n. 178/2020) sino al 2029 con una rimodulazione della percentuale oggetto dello sgravio datoriale: 30% sino al 2025, 20% dal 2026 al 2027, 10% per il biennio 2028-2029. L'Inps ha fornito le istruzioni per la fruizione dell'incentivo con la circolare n. 33/2021.

Quattordicesima

All'Inps erano stati chiesti chiarimenti circa la fruibilità dello sgravio anche sulle mensilità aggiuntive, in particolare sulla quattordicesima maturata sui ratei del 2020 e corrisposta nell'anno in corso. Ebbene l'Istituto spiega che siccome l'agevolazione interessa l'interno anno civile in corso, cioè dal 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021, la decontribuzione può trovare applicazione indipendentemente dalla competenza temporale della maturazione dei ratei. Pertanto, con specifico riferimento alla quattordicesima mensilità, la Decontribuzione sud può trovare applicazione, nella percentuale prevista del 30%, anche per gli eventuali ratei maturati durante l’anno 2020 (cioè da gennaio a dicembre 2020, similmente a quanto previsto per la tredicesima), purché l’erogazione della mensilità aggiuntiva avvenga nell’anno in corso. Di converso resteranno escluse le somme erogate a titolo di mensilità aggiuntive prima dell'avvio dello sgravio in questione, cioè quelle corrisposte prima dell'ultimo trimestre del 2020.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre cinquantamila

Documenti: Messaggio Inps 2434/2021

© 2021 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.