Menu

Isee, l'Inps avvia i controlli sulle dichiarazioni del biennio 2012-2013

Saranno controllate le dichiarazioni trasmesse dai Caf negli anni 2012 2013. Il controllo è volto ad accertare l'esistenza in vita e la correttezza dei dati inseriti. 

L'Inps passa al setaccio le dichiarazioni Isee. Circa 362 mila Dsu, infatti, stanno per essere sottoposte a controllo da parte dell’Inps per la verifica, tra l’altro, della corretta indicazione dei dati, della regolarità della firma e dell’esistenza in vita del dichiarante. Lo ha comunicato ieri l'Istituto con il messaggio 5864/2015. Si tratta in particolare della verifica a campione delle dichiarazioni sostitutive uniche (da cui la sigla Dsu) rese dai cittadini al fine di ricevere l’attestato dell’Isee utile a richiedere le prestazioni agevolate e presentate attraverso i Caf negli anni 2012 e 2013.

La campagna di verifica Isee è prevista dalla convenzione tra Caf e Inps rimasta in vigore nel biennio 2012-2013. Anni durante i quali le Dsu trasmesse attraverso i Caf sono state, rispettivamente, 6.388.026 (anno 2012) e 5.677.670 (anno 2013). La convenzione - ricorda l'Inps - prevede che la verifica debba interessare almeno il 3% delle Dsu presentate, quindi 191.640 per l’anno 2012 e 170.330 per l’anno 2013 per un totale complessivo di 361.970 Dsu da passare al setaccio.

Controllo automatico. Al momento dell’avvio del procedimento di verifica verrà comunicato tramite Pec a tutti i Caf, che hanno trasmesso le Dsu appartenenti al campione estratto, l’avvenuta messa a disposizione dei dati delle stesse Dsu come trasmesse negli anni 2012 e 2013. Il procedimento di verifi ca ha una durata complessiva di 135 giorni, diversamente ripartiti a seconda della tipologia del controllo: automatico ovvero manuale. In particolare, con riferimento alle Dsu risultate irregolari a seguito dei controlli automatici, i Caf potranno formulare proprie controdeduzioni entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione di avvio del procedimento di verifica.

L’Inps entro 30 giorni valuta le controdeduzioni eventualmente presentate quindi 191.640 per Dsu appartenenti al campione. In particolare con riferimento 35 formulate dai Caf e acquisisce il risultato del riesame.

Il controllo manuale. Con riferimento alle Dsu sottoposte a controllo manuale, il Caf deve far pervenire entro 30 giorni dalla ricezione della comunicazione di avvio controllo copia della Dsu in formato cartaceo oppure informatico, nonché il documento di riconoscimento del dichiarante. Nei 30 giorni successivi alla ricezione della documentazione o dalla scadenza del termine per la produzione della stessa da parte dei Caf, l’Inps effettua il controllo manuale e acquisisce il risultato.

Gli esiti di controllo. Gli esiti delle singole verifiche sono consultabili in tempo reale dai Caf che possono presentare le proprie controdeduzioni, mediante osservazioni scritte e/o eventuali documenti entro 30 giorni dalla scadenza del termine per l’acquisizione. L’Inps, entro i successivi 30 giorni, procede alla valutazione delle osservazioni e della documentazione e acquisisce il risultato del riesame.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre trentamila

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici