Trasporto Aereo, Dal 1° luglio cambia la ripartizione dell'incremento della tassa d'imbarco

Nicola Colapinto Venerdì, 16 Luglio 2021
Dei 5 euro pagati dai passeggeri 3,5 finanzieranno il fondo di solidarietà del settore e 1,5 la Gestione delle prestazioni temporanee.

Dal primo luglio 2021 cambia nuovamente la ripartizione della misura dell'incremento dell'addizionale d'imbarco sui passeggeri. La somma di 5 euro applicata dai vettori aerei a titolo di incremento dell’addizionale passeggeri e versata all'INPS dalle società di gestione aeroportuale sarà ripartita in misura pari a 3,5 euro per il finanziamento della gestione degli interventi assistenziali (GIAS) e 1,5 euro per il finanziamento del Fondo di solidarietà del trasporto aereo e del sistema aeroportuale. Lo rende noto l'INPS nella Circolare n. 108/2021 ad illustrazione della novella contenuta nell'articolo 204 del dl n. 34/2020.

Il contributo addizionale

Come noto per il finanziamento delle prestazioni erogate dal fondo di solidarietà del trasporto aereo l’articolo 6-quater, comma 2, del decreto-legge n. 7/2005 ha introdotto un contributo fisso di 3 euro a titolo di maggiorazione dell'addizionale comunale sui diritti d'imbarco dei passeggeri. La somma viene riscossa dalle compagnie aeree e riversata alle società di gestione aeroportuale che a loro volta la versano all'INPS entro il giorno 16 del mese successivo a quella della riscossione. L'incremento si aggiunge al contributo di 2 euro a passeggero, riscosso con le medesime modalità, destinato al finanziamento delle Gestione degli interventi assistenziali e di sostegno alle gestioni previdenziali (GIAS) ai sensi dell’articolo 4, comma 75, della legge n. 92/2012. 

La ripartizione

Sino al dicembre 2018, pertanto, il contributo (5 euro) era ripartito nel seguente modo: 3 euro al fondo di solidarietà di settore; 2 euro alla GIAS. Dal 1° gennaio 2019 l'incremento dell'addizionale d'imbarco (3 euro) sarebbe stato riversato interamente alla GIAS ma l'articolo 26 del dl n. 4/2019 convertito con legge n. 26/2019 ha prorogato il termine al 1° gennaio 2020 stabilendo un regime transitorio valido per il solo 2019 in base al quale 3,5 euro sono stati destinati alla GIAS e 1,5 euro per il finanziamento del Fondo di solidarietà del trasporto aereo e del sistema aeroportuale.

Nuove Fasce

Per effetto del dl n. 34/2020 la ripartizione del contributo cambia nuovamente. Se da un lato è confermato dal 1° gennaio 2020 l'assorbimento dell'intero contributo (5 euro) alla GIAS per gli imbarchi relativi ai periodi decorrenti dal 1° luglio 2021 la ripartizione torna quella sperimentata nel 2019 e cioè: 3,5 euro destinati alla GIAS e 1,5 euro per il finanziamento del Fondo di solidarietà del trasporto aereo e del sistema aeroportuale.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre cinquantamila

Documenti: Circolare Inps 108/2021; Circolare Inps 28/2019

© 2020 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. All Rights Reserved.