La fruizione, anche da parte di un diverso membro del nucleo familiare, dei permessi mensili di assistenza o del congedo straordinario non pregiudica il conseguimento dell'APe sociale.
I chiarimenti in un documento dell'Inps dopo l'intervento censore della Corte Costituzionale. Il diritto al congedo straordinario spetta anche al figlio che al momento della richiesta non convive con il genitore disabile.
L’ammontare del beneficio non potrà superare i 1800 euro al mese e sarà riconosciuto dal 1° luglio 2019 al 30 giugno 2022. Il beneficio può essere ottenuto solo dai dipendenti pubblici e dagli iscritti all'Ipost. 
Pubblicata dall'Istituto assicuratore la Circolare attuativa di una disposizione della Legge di bilancio per il 2019. Il rimborso riguarda solo le retribuzioni corrisposte dalla data di manifestazione di volontà di attivare il progetto, successivamente al 1° gennaio 2019.
Lo prevede un passaggio della Legge di bilancio per il 2019. Le retribuzioni rimborsabili sono quelle corrisposte dalla data di manifestazione della volontà da parte del datore di lavoro e del lavoratore di attivare il progetto e fino alla realizzazione degli interventi in esso individuati e, comunque, per un periodo non superiore ad un anno.
Lo ha stabilito la Corte Costituzionale accogliendo le richieste di un lavoratore che si era visto respingere la possibilità di fruire del congedo straordinario per assistere il padre disabile. Secondo la Corte può godere del congedo anche il figlio che ex post va a convivere con il genitore disabile.
© 2022 Digit Italia Srl - Partita IVA/C.f. 12640411000. Tutti i diritti riservati