Menu

COVID-19, Tutela Inail anche ai lavoratori che rifiutano di vaccinarsi

I chiarimenti in una nota dell'Inail. In assenza di un obbligo di legge resta tutelata la libertà di scelta del singolo individuo in merito ad un trattamento sanitario.

Non perde la tutela Inail il lavoratore dipendente che rifiuta di vaccinarsi. Lo rende noto l'Inail nella nota n. 2402/2021 con la quale l'ente assicuratore risponde ad una richiesta di chiarimenti formulata dall’Ospedale Policlinico San Martino di Genova, in merito agli eventuali provvedimenti da adottare riguardo al personale infermieristico che non abbia aderito al piano vaccinale nazionale anti-Covid-19.

L'Inail precisa che allo stato attuale della legislazione in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, non sussiste un obbligo specifico di aderire alla vaccinazione da parte del lavoratore (ma solo una forte raccomandazione) e che, pertanto, il rifiuto di vaccinarsi si configura come esercizio della libertà di scelta del singolo individuo rispetto ad un trattamento sanitario; peraltro il rifiuto non può configurare un'assunzione di un rischio elettivo, in quanto il rischio di contagio non è certamente voluto dal lavoratore. Conseguentemente la scelta di non aderire alla vaccinazione non può limitare la tutela assicurativa Inail dell’infortunato.

Sotto il profilo assicurativo, tuttavia, il rifiuto assicurativo non è privo di conseguenze in quanto, configurandosi come un comportamento colposo, determinerà l'esclusione della responsabilità del datore di lavoro in caso di contagio, facendo venir meno il diritto dell’infortunato al risarcimento del danno nei suoi confronti, così come il diritto dell’Inail ad esercitare il regresso nei confronti sempre del datore di lavoro. L'Inail spiega, infine, che l'aver contratto il contagio non comporta l’automatica ammissione a tutela assicurativa Inail del lavoratore in quanto, come noto, occorre comunque accertare concretamente la riconduzione dell’evento infortunistico all’occasione di lavoro.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre cinquantamila

 

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici