Menu

Indennizzi Covid, In arrivo 600 euro per i collaboratori sportivi

Il ministro dell'economia Gualtieri, infatti, ha firmato il decreto interministeriale attuativo dell'articolo 12 del dl Agosto sulle modalità di erogazione per i collaboratori sportivi pari a 600 euro per la mensilità di giugno.

In arrivo il bonus di 600 euro relativo al mese di giugno a favore dei lavoratori sportivi. Il Ministero dell'economia annuncia, infatti, di aver firmato il decreto interministeriale attuativo dell'articolo 12 del dl Agosto sulle modalità di erogazione per i collaboratori sportivi. Il ritardo nell'emanazione del decreto (doveva essere pronto entro sette giorni dall'entrata in vigore del DL 104/2020) è dovuto al fatto che mancasse ancora la versione definitiva dagli uffici dello sport.

Indennizzo anche Il decreto fissa le modalità di attribuzione di un indennizzo una tantum pari a 600 euro per il mese di giugno 2020  (art 12. del DL 104/2020) a favore dei lavoratori impiegati con rapporti di collaborazione presso il Comitato Olimpico Nazionale (CONI), il Comitato Italiano Paralimpico (CIP), le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate, gli enti di promozione sportiva, riconosciuti dal Comitato Olimpico Nazionale (CONI) e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP), le societa' e associazioni sportive dilettantistiche, di cui all'articolo 67, comma 1, lettera m), del decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, gia' attivi alla data del 23 febbraio 2020, i quali, in conseguenza dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attivita'. Si tratta in sostanza di una quarta mensilità di indennizzo oltre a quelle già concesse per marzo, aprile e maggio ai sensi dell'articolo 96 del DL 18/2020 (D.M. 6 Aprile 2020) e dell'articolo 98 del DL 34/2020 (D.M. 29 Maggio 2020). 

Il bonus, al pari delle precedenti mensilità, è erogato dalla società Sport e Salute S.p.A, è esente da imposizione fiscale e non può essere riconosciuto ai percettori di altro reddito da lavoro (da intendersi sia come reddito di lavoro dipendente che autonomo ed anche di pensioni di ogni genere con esclusione solo dell'assegno ordinario di invalidità), ai percettori del reddito di cittadinanza o del reddito di emergenza nonchè ai titolari di cassa integrazione con causale covid-19 (CIGO, ASO e CIGD) e ai percettori di indennizzi covid-19 ad altro titolo (es. come lavoratori dipendenti o autonomi).

Domande in via automatica

Il provvedimento precisa che ai soggetti gia' beneficiari dell'indennizzo di 600 euro per i mesi di marzo, aprile e maggio la quarta tranche viene erogata automaticamente da Sport e Salute senza necessita' di ulteriore domanda. Gli altri soggetti dovranno produrre apposita istanza di accesso autocertificando la preesistenza del rapporto di collaborazione e la mancata percezione di altro reddito da lavoro, e del reddito di cittadinanza e delle prestazioni sopra indicate; la società Sport e Salute Spa le istruirà secondo l'ordine cronologico di presentazione. Su 90 milioni di euro di costo, il decreto Agosto ne stanza 67 a favore di Sport e salute, che dovrà coprire il resto del contributo autonomamente.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre cinquantamila

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici