Menu

Polizza Casalinghe, Entro il 31 gennaio 2021 si paga il premio di 24 euro

I chiarimenti in un documento dell'Istituto Assicuratore riguardano le persone tra i 18 e 67 anni che svolgono attività di cura della famiglia e dell'abitazione. 

Tra il 1° ed il 31 gennaio 2021 si dovrà rinnovare la polizza Inail obbligatoria per le persone (tra 18 e 67 anni) che svolgono attività di cura della famiglia e dell'abitazione. Per chi è già iscritto il pagamento potrà essere effettuato l’Avviso di pagamento/IUV inviato dall’Inail mentre nel caso di nuova iscrizione la domanda dovrà essere inoltrata tramite gli specifici servizi online dedicati all’assicurazione e messi a disposizione dall’Istituto. Lo rende noto l'Inps in un comunicato stampa in cui informa, peraltro, che è stato realizzato un opuscolo contenente il vademecum aggiornato con tutte le novità normative e le indicazioni utili per usufruire della tutela assicurativa e per il pagamento del premio annuale per il 2021, pari a 24 euro. 

Tutele e prestazioni ampliate

Istituita dalla legge 493 del 1999, la polizza assicurativa contro gli infortuni domestici tutela chiunque si occupi in maniera abituale, esclusiva e gratuita dei lavori in casa. La legge n. 145/2018 ha introdotto alcune modifiche migliorative, successivamente disciplinate dal decreto ministeriale del 13 novembre 2019. Tra queste, l’innalzamento da 65 anni a 67 anni dell’età per avvalersi della tutela, l’abbassamento dal 27% al 16% del grado di inabilità permanente necessario a ottenere la rendita e l’introduzione di una prestazione una tantum, pari a 300 euro, quando l’inabilità permanente accertata è compresa tra il 6% e il 15%. Inoltre, ai titolari di rendita per infortunio domestico in condizioni particolarmente gravi, è stato riconosciuto l’assegno mensile per assistenza personale continuativa (Apc), mentre è stato elevato a 10mila euro l’assegno una tantum riservato ai superstiti in caso di infortunio mortale.

I servizi online dedicati

Dal 1° gennaio 2020 sono operativi sul sito dell’Inail i servizi telematici dedicati all’assicurazione. Tra questi, la domanda di iscrizione e richiesta avviso di pagamento, che costituisce l’unica modalità per iscriversi e ottenere l’avviso di pagamento PagoPa, e la domanda di iscrizione e rinnovo con dichiarazione sostitutiva, rivolta ai soggetti in possesso dei requisiti reddituali validi per l’esonero dal versamento del premio. È inoltre possibile richiedere la cancellazione dall’assicurazione e visualizzare sia la situazione assicurativa con i pagamenti effettuati, sia l’avviso di pagamento per il rinnovo dell’assicurazione. Per accedere ai servizi è necessario disporre di credenziali dispositive Inail o credenziali Spid oppure della Carta nazionale dei servizi (Cns), o della carta di identità elettronica (Cie).

Le modalità di pagamento

Per rinnovare l’assicurazione entro il 31 gennaio si deve pagare il premio utilizzando esclusivamente l’avviso di pagamento PagoPa. Tale avviso può essere pagato online sul sito dell’Inail, di Poste italiane spa, delle banche e di altri prestatori di servizi. In alternativa è possibile utilizzare l’Avviso PagoPa per pagare in tutti gli uffici di Poste Italiane, in banca, al bancomat, presso le ricevitorie, i tabaccai e i supermercati abilitati al servizio, utilizzando contanti o carte, oppure con addebito in conto corrente. Deducibile ai fini fiscali, il premio annuale dovuto per l’assicurazione è a carico dello Stato per le persone che possiedono un reddito personale complessivo lordo fino a 4.648,11 euro l’anno e fanno parte di un nucleo familiare il cui reddito complessivo lordo non supera i 9.296,22 euro l’anno.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre cinquantamila


Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici