Menu

Invalidità Civile, Riprendono gradualmente le visite mediche di accertamento

I chiarimenti in un documento dell'Inps a seguito del progressivo allentamento della fase emergenziale legata al COVID-19. L'Istituto riavvierà la trasmissione telematica delle istanze alle ASL.

L'Inps riavvia la trasmissione telematica delle istanze legate agli accertamenti medico-legali delle ASL (primi accertamenti e aggravamenti) per il riconoscimento degli stati di invalidità civile, cecità civile, sordità, handicap, legge n. 68/99. Lo rende noto l'Inps nel messaggio numero 2330/2020 nel quale informa del graduale allentamento delle restrizioni imposte dal Coronavirus a seguito del progressivo e graduale superamento della prima fase emergenziale. Le ASL potranno dunque riprendere l’attività di calendarizzazione delle visite mediche (tramite il sistema VOA) per il riconoscimento degli stati di invalidità civile, cecità civile, sordità, handicap, legge n. 68/99. Come di consueto per tutte le visite che le ASL programmeranno dal momento della riapertura, il sistema procederà a inviare ai cittadini la lettera di convocazione e gli sms di remind dell’appuntamento.

L'Inps spiega che la riapertura della procedura comporta l’invio delle convocazioni per tutte le visite programmate dopo la riapertura, indipendentemente dal momento in cui siano state effettivamente calendarizzate. Qualora le ASL non intendano dare seguito a tali visite, sarà quindi loro cura procedere autonomamente alla disdetta manuale delle convocazioni.

Segui su Facebook tutte le novità su pensioni e lavoro. Partecipa alle conversazioni. Siamo oltre cinquantamila

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici