Menu
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

ARGOMENTO: cumulo casse professionali

cumulo casse professionali 17/02/2019 12:43 #59750

  • medfcara
  • Avatar di medfcara
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 13
  • Karma: 0
Grazie a tutti dei consigli!
Devo dire i miei dubbi al momento sono per così dire, “esplorativi”, nel senso che non ho ancora preso concretamente in considerazione l’ipotesi pensione. Per ora “ mi diverto” a lavorare ma, visti i tempi, sapere di poter fuggire alla bisogna, mi conforta.
Non ho chiara la sequenza ed i tempi anche in previsione del orestito BPM/ANAAO...
Poniamo optassi per il pensionamento in cumulo...
chiedo il pensionamento a ENPAM che trasmette ad INPS?
Dopo quanto tempo è verosimile inizi a riscuotere la pensione? Quando può essere fatta la richiesta ad INPS per certificare l’entità del TFR per poi richiedere il orestito a BPM?
Avrei difficoltà a stare “senza pensione/senza TFR”...
Grazie ancora della pazienza
Ultima modifica: 17/02/2019 12:43 da medfcara.
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

cumulo casse professionali 17/02/2019 12:42 #59749

  • AntonioB
  • Avatar di AntonioB
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 7
  • Karma: 0
calacoticcio ha scritto:
Sono ex radiologo ospedaliero nato 1952
-Laureato 23/12/1980(1 anno f.c.)
-iscritto all'Ordine il 1/4/1981 con contestuale iscrizione ENPAM
-entrato a Specialità(Urologia 5 anni) nel 1984
-specializzato nel novembre 1990
-Prestato servizio ospedaliero come Radiologo dal 4/88 al 9/89(17 mesi)
-In servizio come Radiologo(all'epoca si poteva ancora anche senza titolo)dal 5/12/1990 al 31/10/2018.
Nel 1991,subito dopo il concorso ed ingresso in ruolo,chiesi il riscatto di laurea(6 anni)+specializzazione(5 anni).
Avendo lavorato 17 mesi(88/89)mi sono stati accordati 9a 5m
Dalla laurea nel 1980 all'ingresso in ruolo nel 1991 ci sono stati 3a11m non coincidenti di ENPAM non coperti dal riscatto o da servizio
Per cui al 31/10/2018 ho assommato 42a10m di contributi.
Se non ci fosse stato il cumulo l'azienda mi aveva già comunicato che sarei andato in Pensione di Vecchiaia al compimento del 67 anno il 1/11/2019 con 38anni di contributi(con calcolo misto retributivo fino al 31/12/95 e contributivo fino ad oggi).
Avendo sfruttato il cumulo sono riuscito ad andare in Pensione Anticipata un anno prima,1/11/2018,con 42a10m(e soprattutto con retributivo fino al 31/12/11 e contributivo fino ad oggi).
La mia pensione che mi è stata comunicata ieri e che mi verrà pagata dal 1/3/2019 non si discosta molto,con mia sorpresa,dal mio ultimo stipendio.
Mi sono stati calcolati anche gli arretrati(novembre e dicembre + 2/12 di 13esima del 2018 e gennaio febbraio del 2019).
Dirmi soddisfatto è poco,lo sono molto soprattutto dopo gli ultimi anni dove la vita in servizio era sempre più mortificante e pesante.
Il mio percorso burocratico:
domanda di pensione il 21/2/2018 tramite ENASCO(patronato convenzionato ANAAO)
fino al 10/1 domanda rimasta in un cassetto INPS
Contattato per disperazione ENPAM il 2/1(Dott.Andreozzi)super gentile che ha interessato la Dottoressa Sorbi,ineguagliabile,che ha espletato il suo compito in modo superveloce informandomi in tempo reale così che potessi spingere via PEC su tutta la catena di comando INPS con risultato superveloce.
Consiglio contattate l'ENPAM sono i nostri miglio amici.
A disposizione per tutto per tutti gli amici del forum
Roberto

Boh... forse sono io che non ci arrivo ma non capisco...
In questo stesso forum mi si dice che la contribuzione alle Casse professionali non conta al fine di determinare l'anzianità contributiva ante 1996.
Tu invece scrivi che hai potuto usufruire del calcolo retributivo fino al 2011 grazie a tre anni e 11 mesi di ENPAM che (se ho capito bene) ti hanno consentito di superare i 18 anni ante 1996 richiesti per accedere al calcolo retributivo per tutte le annualità sino al 2011.
Io ho la seguente anzianità contributiva:
- 22 anni, antecedentemente il 1996, così ripartiti:
* 5 anni, dal 1973 al 1978, per riscatto laurea;
* 17 anni, dal 1979 al 1995, alle Casse professionali (Geometri e Inarcassa);
- 23 anni, successivamente il 1996, così ripartiti:
* 4 anni, dal 1996 al 1999, a Inarcassa;
* 19 anni, dal 2000 al 2018, a INPS (ex Inpdap);
Ad oggi dovrei (il condizionale è sempre d'obbligo) quindi avere 45 anni di contribuzione complessiva.
Chiedo e ringrazio anticipatamente tutti quelli che cortesemente vorranno rispondermi, cumulando tutti i periodi di contribuzione (Casse professionali e INPS):
- potrei andarmene in pensione anticipata?
- potrei usufruire, come l'amico radiologo Roberto, del calcolo retributivo delle annualità contributive sino al 2011?
Un saluto a tutti.
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

cumulo casse professionali 17/02/2019 07:46 #59744

  • fdrei
  • Avatar di fdrei
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 94
  • Ringraziamenti ricevuti 7
  • Karma: 2
Medfcara, mi pare di aver capito che ad oggi hai maturato il diritto per andare in pensione sia con quota cento sia con la pensione anticipitata in cumulo ! Scegliendo la pensione anticipata in cumulo la quota di pensione a carico INPS sarà identica alla pensione calcolata con quota 100 , alla quale dovrai aggiungere il pro quota Enpam.
Andando in pensione con quota 100 la pensione Enpam ( quota A) la maturerai a 65 anni ( quota A anticipata ) oppure al compimento dei 68 anni di età ( quota A vecchiaia) ovviamente sarai obbligato a versare i contributi sino ad allora .
Andando in pensione con il cumulo inoltre potrai continuare a fare libera professione versando i contributi quota B ENPAM ridotti del 50%.
Nulla cambierà per quanto riguarda il TFS ( se sei dipende pubblico )in quando ,in entrambi i casi ,dovrai aspettare i 67 anni + 1 anno + 3 mesi per avere la prima trance ,oppure aderire alla convenzione BPM .
Nel caso decidi di attendere di aver maturato i requisiti con la Fornero ( mi pare ti manchino più di 3 anni ) matureresti la pensione di vecchiaia in INPS e dovrai attendere i 68 anni per la pensione di vecchiaia ENPAM ( sempre dovendo continuare a pagare i contributi di quota A)
Nell'ipotesi tu decida di andare in pensione da subito , non avrei dubbi nel scegliere la pensione anticipata in cumulo e presentare domanda direttamente all'Enpam rivolgendoti alla d.ssa Sorbi , persona preparata , disponibile e gentile .
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.
I seguenti utenti ringraziano:: medfcara, lacordasièspezzata

cumulo casse professionali 17/02/2019 00:54 #59742

  • calacoticcio
  • Avatar di calacoticcio
  • OFFLINE
  • Senior Boarder
  • Messaggi: 48
  • Ringraziamenti ricevuti 16
  • Karma: 1
Nicolett ha scritto:
medfcara ha scritto:
Nicolett ha scritto:

Medfcara...dal conteggio devi solo escludere gli anni della specializzazione perchè sono sicuramente coincidenti con gli anni Enpam....
No, no... i 6 anni di ENPAM sono dal termine della specializzazione alla presa di servizio ....
Mi dici che continuando a lavorare per i 3 anni ufficialmente mancanti alla quota Fornero non aumenterei l’assegno mensile pensionistico rispetto a quello che prenderei ora? L’unico “svantaggio” sarebbe il dilazionato inizio del pagamento del TFR al compimento dell’età “Fornero”?

Ma perchè dici che ti mancano 3 anni per andare in pensione?...a maggior ragione se mi dici che i 6 anni Enpam li hai conteggiati dopo la fine della specializzazione....ricapitolando quindi hai 6 anni laurea+6 Enpam non coincidenti+specializzazione+31 servizio....già sei abbondantemente oltre i requisiti Fornero per la PENSIONE ANTICIPATA...anche se il conteggio sarà misto (perchè mi par di capire che i 18 anni alla data del 31-12-1995 si compongono anche con gli anni cassa, ma in molti ricorreranno perchè il comma 246 racconta un'altra storia)...dicevo: anche se misto andrai con una pensione molto molto vicina all'ultimo stipendio....il differimento del TFS è risolvibile con la convenzione con BPM (io li ho già presi, con piccoli importi di interessi)

Concordo su tutto con Nicolett....cosa aspetti a fare la domanda...sei già oltre che più oltre non si può.....e sapessi come è bello essere padroni finalmente del proprio tempo.
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

cumulo casse professionali 17/02/2019 00:28 #59741

  • Nicolett
  • Avatar di Nicolett
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 791
  • Ringraziamenti ricevuti 227
  • Karma: 10
ho da darvi una comunicazione: il comitato si è trasformato in Associazione, con lo scopo di "scortare" verso la pensione in cumulo con le casse professionali i colleghi che si avvicinano a maturare i requisiti. Abbiamo un sito www.associazionecumuloecasseprofessionali.it che vi invito a visitare e..perchè no...anche ad iscrivervi, crescere di numero è fondamentale. Marco Nicoletti, Presidente.
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

cumulo casse professionali 17/02/2019 00:20 #59740

  • Nicolett
  • Avatar di Nicolett
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 791
  • Ringraziamenti ricevuti 227
  • Karma: 10
medfcara ha scritto:
Nicolett ha scritto:

Medfcara...dal conteggio devi solo escludere gli anni della specializzazione perchè sono sicuramente coincidenti con gli anni Enpam....
No, no... i 6 anni di ENPAM sono dal termine della specializzazione alla presa di servizio ....
Mi dici che continuando a lavorare per i 3 anni ufficialmente mancanti alla quota Fornero non aumenterei l’assegno mensile pensionistico rispetto a quello che prenderei ora? L’unico “svantaggio” sarebbe il dilazionato inizio del pagamento del TFR al compimento dell’età “Fornero”?

Ma perchè dici che ti mancano 3 anni per andare in pensione?...a maggior ragione se mi dici che i 6 anni Enpam li hai conteggiati dopo la fine della specializzazione....ricapitolando quindi hai 6 anni laurea+6 Enpam non coincidenti+specializzazione+31 servizio....già sei abbondantemente oltre i requisiti Fornero per la PENSIONE ANTICIPATA...anche se il conteggio sarà misto (perchè mi par di capire che i 18 anni alla data del 31-12-1995 si compongono anche con gli anni cassa, ma in molti ricorreranno perchè il comma 246 racconta un'altra storia)...dicevo: anche se misto andrai con una pensione molto molto vicina all'ultimo stipendio....il differimento del TFS è risolvibile con la convenzione con BPM (io li ho già presi, con piccoli importi di interessi)
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.
I seguenti utenti ringraziano:: medfcara
Moderatori: giorgione, cochise, Nicola54

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici