Menu
Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami
Hai delle domande o vuoi discutere con altri membri del forum tematiche legate alla previdenza? In questo forum parliamo di tutto quello che riguarda le pensioni dai lavoratori esodati alla pensione anticipata. Buona navigazione!

ARGOMENTO: cumulo casse professionali

cumulo casse professionali 17/06/2019 08:02 #63280

  • marioo
  • Avatar di marioo
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 89
  • Ringraziamenti ricevuti 11
  • Karma: 1
Grazie Nicolett. Sì, avevo verificato e i periodi iniziale e finale ENPAM non coincidenti con contributi INPS da prendere in considerazione sono il 1983 (l'EC riporta per ENPAM dal 1 gennaio al 31 dicembre - mesi 12, ma io sono coperto da riscatto INPS per titolo di studio fino al 14 dicembre 1983 e quindi eventualmente sarebbero solo 15 gg) e il 1993 (l'EC riporta per ENPAM dal 1 gennaio al 31 dicembre - mesi 12, ma io sono stato assunto come dipendente il 30 dicembre 1993 e quindi sarebbero 11 mesi e 29 giorni). Il dubbio che ho è appunto se queste frazioni di mesi si contano o valgono solo i mesi interi. Ma a questo punto vedrò il Patronato quali periodi inserisce nella pratica di pensione e mi regolererò conformemente con la mia Amministrazione.
P.S. Devo ancora superare lo scoglio del pagamento in unica soluzione del debito residuo del riscatto: sono riuscito grazie a una collega ad avere i codici di pagamento F24 , e ho chiesto a INPS tramite PEC di farmi conoscere l'importo: spero di non aspettare troppo, anche perché la mia Amministrazione non intende procedere alla definizione della pratica prima dell'acquisizione della ricevuta di versamento.
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

cumulo casse professionali 15/06/2019 10:41 #63267

  • Nicolett
  • Avatar di Nicolett
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 806
  • Ringraziamenti ricevuti 229
  • Karma: 10
marioo ha scritto:
Poiché la mia Amministrazione chiede, al fine di procedere all’istruzione della pratica di pensione, di dichiarare i periodi ENPAM non coincidenti con il servizio INPS, qualcuno potrebbe dirmi , anche per esperienza personale, se vanno contati anche i giorni di contribuzione ENPAM, anche se nell’Estratto contributivo l’unità di misura è il mese (mentre per INPS è il giorno). Mi spiego: poiché la mia assunzione è avvenuta il 30 dicembre, posso contare 29 giorni di ENPAM o devo escludere tutto il mese (che comunque per me è ininfluente) e se si contano i giorni, per i mesi con 31 giorni, va contato anche il 31°? (per INPS si contano sempre 30 giorni). Qualcuno poi sa dirmi se l’inoltro sul portale INPS della domanda di pensione in cumulo prevede l’indicazione degli specifici periodi di cassa non coincidenti oppure, una volta che il Patronato accerta la presenza dei requisiti di accesso alla pensione, nella domanda va specificato soltanto la Cassa con cui si cumula? Questo affinché non vi sia contraddizione fra la dichiarazione che faccio all'Amministrazione e quanto risulta dalla pratica inviata all'INPS. Grazie molte a chi potrà rispondermi.

P.S.: Anche a me dispiace moltissimo per la perdita del dott. Trifoglio, anche se non riesco a ricordarne l'aspetto, e sicuramente l'avrò visto agli incontri di Roma.

Mario, hai verificato cosa riporta l'Estratto Contributivo Integrato? (E.C.I.)...è solo quello che detta i tempi e le regole ed è ciò che si troveranno davanti allo schermo gli operatori Inps ed Enpam quando dovranno caricare i dati sulla piattaforma informatica.
Purtroppo nessuno di noi ha avuto il piacere di conoscere di persona Maurizio Trifoglio, non ha partecipato alle nostre assemblee (probabilmente per un riguardo alla consorte, Deputato della Camera nella passata legislatura); io lo sentivo spesso per telefono e ne ho potuto apprezzare la profonda conoscenza della materia previdenziale su questo forum. Una gran persona.
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

cumulo casse professionali 14/06/2019 12:13 #63250

  • marioo
  • Avatar di marioo
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 89
  • Ringraziamenti ricevuti 11
  • Karma: 1
Poiché la mia Amministrazione chiede, al fine di procedere all’istruzione della pratica di pensione, di dichiarare i periodi ENPAM non coincidenti con il servizio INPS, qualcuno potrebbe dirmi , anche per esperienza personale, se vanno contati anche i giorni di contribuzione ENPAM, anche se nell’Estratto contributivo l’unità di misura è il mese (mentre per INPS è il giorno). Mi spiego: poiché la mia assunzione è avvenuta il 30 dicembre, posso contare 29 giorni di ENPAM o devo escludere tutto il mese (che comunque per me è ininfluente) e se si contano i giorni, per i mesi con 31 giorni, va contato anche il 31°? (per INPS si contano sempre 30 giorni). Qualcuno poi sa dirmi se l’inoltro sul portale INPS della domanda di pensione in cumulo prevede l’indicazione degli specifici periodi di cassa non coincidenti oppure, una volta che il Patronato accerta la presenza dei requisiti di accesso alla pensione, nella domanda va specificato soltanto la Cassa con cui si cumula? Questo affinché non vi sia contraddizione fra la dichiarazione che faccio all'Amministrazione e quanto risulta dalla pratica inviata all'INPS. Grazie molte a chi potrà rispondermi.

P.S.: Anche a me dispiace moltissimo per la perdita del dott. Trifoglio, anche se non riesco a ricordarne l'aspetto, e sicuramente l'avrò visto agli incontri di Roma.
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

cumulo casse professionali 13/06/2019 14:09 #63233

Mi dispiace tantissimo per la perdita del Dott Maurizio Trifoglio...che possa riposare in pace
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

Ricongiunzione contributi 11/06/2019 08:28 #63191

  • riavulill
  • Avatar di riavulill
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Grazie mille per le rassicurazioni
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.

Ricongiunzione contributi 10/06/2019 10:24 #63175

  • riavulill
  • Avatar di riavulill
  • OFFLINE
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 2
  • Karma: 0
Buongiorno,
spero di postare nella sezione corretta e spero possiate chiarirmi questo dubbio.
Io ho lavorato per 18 anni nel privato accumulando i miei contributi completamente nel sistema contributivo.
Successivamente ho versato come autonomo con partita iva nella gestione separata, sempre sistema contributivo.
All'atto del computo pensionistico INPS posso considerare il totale dei contributi come un tutt'uno o ci sono penalizzazioni di qualche natura?
Posso godere della pensione anticipata contributiva sommando gli anni e il montante contributivo versati da lavoro dipendente a quelli versati da autonomo con partita iva?
Grazie mille
Per scrivere o rispondere e' necessario registrarsi al sito.
Moderatori: giorgione, cochise, Nicola54

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici