Menu

Le domande

I lavoratori interessati a partecipare ai benefici avranno 60 giorni di tempo dalla data di entrata in vigore della legge per presentare istanza di accesso (quindi ci sarà tempo sino al 5 Gennaio 2015). Le modalità sono state individuate con la Circolare del Ministero del Lavoro numero 27 del 7 Novembre 2014 (v. infra) e con il messaggio inps 8881/2014.

I lavoratori nel profilo mobilità e autorizzati alla prosecuzione volontaria della contribuzione - lettere a) e b) dell'articolo 2, comma 1 della legge 147/2014 - presentano domanda di accesso all'Inps (la presentazione delle istanze potrà avvenire on line sul sito www.inps.it, sia da parte dei patronati che dei cittadini); i lavoratori negli altri profili di tutela presentano domanda di accesso alla Direzione Territoriale del Lavoro secondo i modelli presenti nella suddetta Circolare.

L'Inps provvederà al monitoraggio delle domande di pensionamento inoltrate sulla base della data di cessazione del rapporto di lavoro, e provvederà a pubblicare nel proprio sito internet, in forma aggregata al fine di rispettare le vigenti disposizioni in materia di tutela dei dati personali, i dati raccolti a seguito dell'attivita' di monitoraggio, avendo cura di evidenziare le domande accolte, quelle respinte e le relative motivazioni. Qualora dal monitoraggio risulti il raggiungimento del limite numerico delle domande di pensione ammissibili per il contingente in questione l'INPS non prenderà in esame ulteriori domande di pensionamento finalizzate ad usufruire dei benefici in parola.

Per la sola categoria dei lavoratori in congedo o fruitori di permessi, l'Inps ha precisato che continua a trovare applicazione il criterio adottato in occasione delle precedenti salvaguardie della prossimità al raggiungimento dei requisiti per il perfezionamento del diritto al primo trattamento pensionistico utile di vecchiaia o anzianità.

L'Inps precisa, infine, che l’inoltro ai soggetti beneficiari della salvaguardia di cui alla legge n. 147 del 2014 delle lettere attestanti il diritto ad accedere a pensione in salvaguardia non avverrà prima del 5 gennaio 2015, termine di scadenza previsto per la presentazione delle istanze.

E' possibile verificare in anteprima il rispetto dei vari paletti tramite l'apposito programma realizzato da Pensioni Oggi (vai al software)

La numerosità delle posizioni disponibili suddivise per ciascun profilo di tutela è sintetizzata dalla tabella sottostante.

Riferimenti

In attuazione della salvaguardia in parola l'istituto di previdenza ha pubblicato il Messaggio inps 8881/2014 ed il Messaggio inps 8838/2014 a cui si rimanda per ulteriori dettagli. Qui è disponibile inoltre il testo della Circolare n. 27 del 7 novembre 2014.

• Legge 10 ottobre 2014, n. 147
Circolare n. 27 del 7 novembre 2014
• Modulo ISTANZA
• Dichiarazione sostitutiva di certificazione lett. c)
• Dichiarazione sostitutiva di certificazione lett. d)
• Dichiarazione sostitutiva di certificazione lett. e)
• Elenco indirizzi e-mail cui inoltrare l’ISTANZA

Vai allo speciale dedicato agli Esodati



Torna in alto

Articoli Correlati

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici