Menu

Congedi e Permessi COVID-19, Via libera alla presentazione delle domande

L'Inps ha aggiornato la procedura per la presentazione delle istanze di congedo straordinario COVID-19 e i permessi mensili aggiuntivi di 12 giorni di cui alla legge 104/1992. 

E' possibile la presentazione delle domande di congedo COVID-19 per i genitori lavoratori dipendenti ed autonomi che sino ad ora non hanno potuto presentare la domanda. Lo rende noto l'Inps nel messaggio numero 1416/2020 pubblicato ieri dall'ente previdenziale.

Le indicazioni interessano i genitori lavoratori dipendenti del settore privato, i lavoratori iscritti alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, e i lavoratori autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti) che non hanno potuto far domanda per il congedo COVID-19 tramite il ricorso alla procedura prevista per la fruizione del congedo parentale ordinario (si tratta, ad esempio, dei genitori con figli maggiori di 12 anni portatori di handicap grave, gli iscritti alla gestione separata con figli di età superiore a 3 anni, eccetera).

Ebbene l'Istituto conferma che sono state aggiornate le procedure di acquisizione delle domande e, pertanto, a partire da oggi anche questi soggetti potranno inoltrarla all'ente previdenziale. La presentazione delle domande potrà interessare anche per periodi precedenti la data di presentazione della domanda on line, purché non anteriori alla data del 5 marzo 2020. I lavoratori dipendenti che abbiano già presentato precedente domanda di congedo parentale ordinario e stiano usufruendo del relativo beneficio, non dovranno presentare una nuova domanda di congedo COVID-19.

Restano ferme le indicazioni già fornite con la Circolare numero 45/2020 (es. spettanza del congedo covid-19 in alternativa al bonus baby-sitting e a condizione che l'altro genitore non risulti disoccupato o fruisca di ammortizzatori sociali).

Analogamente l'ente previdenziale ha aggiornato la procedura per l’acquisizione delle domande da parte dei lavoratori dipendenti del settore privato per la fruizione dei permessi mensili aggiuntivi di 12 giorni di cui all’articolo 33, commi 3 e 6, della legge n. 104/1992 ai sensi del DL 18/2020.

La presentazione della domanda

Per la presentazione delle domande (sia del congedo COVID-19 che dei permessi mensili aggiuntivi di cui alla legge 104/1992) non si può far ricorso alla modalità di accesso semplificata (che può essere utilizzata solo per il bonus baby-sitting e per il bonus di 600 euro). Per cui gli interessati possono presentare la domanda tramite il portale web dell’INPS, con il PIN dispositivo rilasciato dall’Istituto (oppure di SPID, CIE, CNS); oppure tramite il Contact center integrato, sempre attraverso il PIN INPS, chiamando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori); o ancora tramite i Patronati, utilizzando i servizi offerti gratuitamente dagli stessi.

Documenti: Messaggio inps 1416/2020

Torna in alto

Pensioni Oggi

Sezioni

Speciali

Strumenti

Seguici